Attualità

Notre-Dame: ciò che la distruzione brucia, nei nostri cuori arda a difesa della Civiltà

L’immagine della cattedrale di Notre Dame di Parigi avvolta dalle fiamme ha fatto ormai il giro di tutto il mondo. L’incendio è stato domato dopo diverse ore e oggi quel simbolo della civiltà europea non è più come prima. Il fuoco ha divorato alcune parti sostanziali della struttura e non sappiamo ancora cosa si deciderà in merito al destino di questa importantissima cattedrale. Ieri tutto il mondo è rimasto stupito e in silenzio vedendo quelle fiamme ma noi giovani europei, devoti per scelta alla Tradizione e alla Civiltà, abbiamo visto la distruzione invadere un pezzo significativo di quell’Europa che difendiamo e di cui rivendichiamo ogni simbolo.

Notre Dame porta con sé un notevole valore spirituale: la cattedrale, infatti, nasce su un suolo dove prima sorgeva un tempio dedicato a Giove. Questo dettaglio ininfluente o casuale per molti, rappresenta un significativo anello di congiunzione tra il mondo europeo precristiano e la successiva diffusione della religione dei seguaci di Cristo. Entrambi i passaggi hanno segnato la cultura europea, entrambi costituiscono un pregiato frammento di quel patrimonio spirituale unico che il Vecchio Continente ha conservato nei millenni.

La scelta di Dominique Venner di porre fine alla sua esistenza proprio in quel luogo non fu casuale, come testimonia la sua ultima lettera: “Scelgo un posto altamente simbolico, la cattedrale di Notre-Dame di Parigi, che rispetto e ammiro, perché fu costruita dal genio degli avi su luoghi di culto più antichi, che ricordano origini immemorabili”. Dalle parole di Venner si può facilmente intuire l’importanza che quel luogo ricopre per ogni uomo nel cui cuore pulsa sangue europeo. Luogo di incontro del fisico con il metafisico, dell’umano con il divino.

Le fiamme che hanno distrutto uno dei sacri simboli d’Europa devono incendiare lo spirito di noi giovani europei, affinché la grandezza e l’importanza della nostra Civiltà non svanisca e il nostro impegno a difesa della nostra identità possa essere un fuoco che arde in tutto il continente. Non lasciamoci pervadere dal sentimentalismo, noi non piangiamo per la bellezza architettonica della struttura, sicuramente notevole, ma per la grande importanza che un luogo sacro come Notre Dame ricopre nell’eredità spirituale che la Tradizione ci ha donato.

Sta solo a noi far riscoprire la fondamenta spirituali sulle quali poggiano simboli come Notre Dame e tutti quei luoghi sacri nei quali si è costituita questa civiltà unica, sta a noi diffondere la consapevolezza dell’importanza di questa eredità ad un mondo sempre più sordo ad ogni richiamo interiore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *