• Approfondimenti,  Attualità

    Alcune domande sulla Libertà ai tempi del COVID-19

    La domanda, di questi tempi “nuovi”, è di quelle decisive. In una situazione d’emergenza possono essere compressi e quanto diritti e libertà personali? Già nel 2001, con la “scusa” della lotta ad Al Qaeda, l’Occidente ha risposto di sì. I cittadini hanno sostanzialmente accettato di essere più controllati, di godere di minore libertà di movimento, di non storcere troppo il naso di fronte al fatto che i loro governi mettessero in atto pratiche che in altre situazioni sarebbero state considerate indecenti, come la tortura o i rapimenti all’estero di presunti terroristi, di avere uno Stato che si introduceva anche in profondità nelle loro vite private. Abbiamo già l’esercito nelle strade,…